di Angelo Aparo, fondatore del Gruppo della Trasgressione

Complimenti agli scout. Grazie per i segni copiosi del vostro passaggio.

A quanto sembra, in carcere è entrato un fiume vitale, capace di moltiplicare le possibili combinazioni del desiderio di riconoscersi.

In fondo, è quello che accade sempre fra gli uomini che si parlano: ogni volta uno sguardo che va più lontano, ogni volta una voce che si avvicina.

Per il gruppo Trsg, una ragione in più per continuare nel gioco di mescolare carte, sorprendersi e godere delle tante forme che assume la vita per continuare la sua strada.

Annunci